+33 6 20 14 08 77
+33 6 20 14 08 77

Migliore salute mentale grazie al Metodo Wim Hof

Consigli pratici Metodo Wim Hof

5 minuti di riassunto del libro "Mindlift" di Kasper van der Meulen (metodo Wim Hofdell'istruttore di livello 3)

Questo libro tratta dell'attenzione (focus) e di come la salute mentale ci permette di assumerci la responsabilità della nostra vita nel mondo moderno.

Il libro, Mindlift è una guida pratica su come ottimizzare la nostra concentrazione attraverso una pratica abile. L'obiettivo è quello di fornire strumenti per la libertà personale e di investire in noi stessi.

L'autore spiega come ha imparato a trasformare le sue lotte in punti di forza attraverso il valore dell'attenzione e la potente risorsa che tutti possediamo: la nostra mente.

Piccoli aggiustamenti nella vita possono portare a risultati enormi. Kasper ha introdotto gli esercizi mentali e la pratica fisica nella sua vita quotidiana in combinazione con esperienze personali, follow-up scientifico e una nuova nascita.

Parte 1: Principi teorici sulla mente moderna

Il cervello diventa più forte, più efficace e più intelligente quando viene sfidato da nuovi stimoli ed esperienze.

Può essere considerato come un "muscolo" che deve essere allenato per ottenere prestazioni migliori.



Il cervello può essere schematicamente diviso in:
- esso cervello rettiliano responsabile dell'istinto, dell'intuizione e della sopravvivenza.


- il cervello dei primi mammiferi chiamato cervello limbale, che dirige le emozioni, la memoria ed elabora le sostanze neurochimiche per creare temporanee "superpotenze".


- esso cervello moderno chiamata neocorteccia, che ci permette di essere coscienti, di ragionare e di essere creativi.

Ha le "funzioni esecutive" che pianificano e controllano gli impulsi. Funziona come un filtro ed è qui che sta la nostra capacità di focalizzare, ignorare le distrazioni e dirigere la nostra attenzione.

Out of the brain non è stato progettato per un mondo dove gli stimoli esterni sono così abbondanti.

Tra le tre parti del cervello, dove focalizzare l'attenzione tra bisogni di sopravvivenza (cervello rettile), paura e ricompensa nell'autopilota (sistema limbale) e pensiero più razionale, decisione del lobo frontale?

I nostri cervelli sono perfettamente attrezzati per cercare nuove informazioni, cercare il piacere, evitare il dolore e la paura producendo sostanze chimiche per dare priorità alla sopravvivenza, risparmiare energia e reagire attraverso abitudini automatizzate.

Quindi siamo condannati?



L'attenzione è un bene prezioso nella vita. Possiamo vederla come la nostra "moneta mentale". Con attenzione, possiamo rafforzare o indebolire qualsiasi cosa nella vita. E' importante focalizzare consapevolmente la nostra attenzione su ciò che è importante ed essere più presenti.



La buona notizia è che può essere allenato: maggiore consapevolezza e filtraggio attivo, come un muscolo mentale che focalizza l'attenzione (vedi parti 3 e 4). Il primo passo è quello di controllare il nostro pensiero inconscio, il nostro pensiero non intenzionale e la nostra "narrazione" eccessivamente preoccupata. Il secondo passo è quello di combinare il potere dell'entusiasmo infantile con una mente sviluppata da un adulto programmato strategicamente.

L'obiettivo è fare scelte consapevoli, fare qualcosa con una coscienza totalmente focalizzata.

Parte 2: Vedere le cose in modo diverso

Il fitness mentale è simile al fitness fisico: praticare, riposare, sostenere, analizzare e ripetere. I percorsi neurali diventano più forti ed efficaci grazie alla pratica costante. Il cervello cambia anche fisicamente (neuroplasticità) quando si imparano cose nuove.

La forza delle abitudini sta nella ripetizione: piccoli miglioramenti quotidiani possono portare a risultati impressionanti a lungo termine. La creazione di abitudini è possibile quando il "perché" (forma mentale), il "come" (metodo) e il "cosa" (mezzi) sono allineati. Solo in questo modo il cervello intelligente avrà accesso prioritario rispetto all'autopilota, al cervello emotivo e al sistema di ricompensa.

La forma mentale determina l'atteggiamento o il modo di vedere la vita. I mezzi e il metodo (descritti nelle parti 3 e 4) sono gli strumenti per sviluppare una mente forte e quindi una (buona) abitudine.

Parte 3: Metodo passo dopo passo per l'autosviluppo

Il primo passo è la consapevolezza: realizzare lo spazio tra lo stimolo e la reazione, coglierlo e guardarlo direttamente e consapevolmente. E' qui che sta la libertà di scelta.



L'autore propone quindi dieci mentalità abilitanti per la creazione di abitudini (che ho personalmente rinominato) come segue:

- La forma mentale della crescita: soprattutto lo sforzo. Sviluppare le capacità piuttosto che affidarsi a capacità innate fisse.
- Pratica da sviluppare: sviluppare le competenze piuttosto che il talento.
- Tutto quello che devi fare è: imparare, conoscere e applicare. La motivazione è un vantaggio. Inizia da zero.
- Flusso: il giusto livello tra sfida e abilità. Trovare le condizioni per una concentrazione ottimale.
- E se fosse semplice? Nessuna scusa, pratica e applicazione di micro-cambiamenti.
- Importante o urgente? Investire in un'abitudine ti dà libertà.
- 5 minuti di pura attenzione: cerca di usare il potere dell'attenzione (regola dal 20% all'80%).
- Rafforzare le azioni positive: scegliete questi pensieri per realizzare questa azione.
- Pensiero inclusivo: scegliere attraverso la curiosità basata sull'amore.
- Il difficile viene il facile: fare le cose difficili e la vita sarà facile.

 

Questi modi di pensare sono la forma mentale, il perché.
 

Parte 4: 50 consigli per il benessere mentale

Allora, che mi dici del come?



Inizia a fare un'analisi di te stesso basata su dati: quantificare la tua situazione attuale con i tuoi obiettivi e le tue abitudini. Quindi fare le ricerche appropriate, definire ciò di cui avete bisogno, applicare, fare e ripetere l'operazione per 30 giorni. Misurare i progressi su se stessi, analizzare. Kasper offre alcuni esempi di cose da misurare, come il numero di passi, il sonno, la frequenza cardiaca, gli esami del sangue, le prestazioni mentali, l'umore, ecc.

E per quello che, Kasper descrive nel libro 50 consigli per lavorare sul fitness mentale, suddivisi in sette categorie:

-Gestione delle manutenzioni e produttività
-Capacità di apprendere e studiare ad un ritmo veloce
-Pratica di meditazione e consapevolezza
-Gestire lo stress
-Ritorno alla natura selvaggia
-Movimento e condizione fisica
-Ottimizzare la nutrizione e gli alimenti

Applicazione personale

In questi 50 consigli ho trovato i quattro esercizi più importanti che uso per la mia salute mentale (e fisica) e per le mie prestazioni: respirazione, movimenti intensi e intensi, esposizione al freddo e al digiuno (intermittente e per diversi giorni). Sono arrivato rapidamente a questi 4 esercizi grazie alla pratica del metodo Wim Hof (Kasper anche) e da allora non ci ho più rinunciato. Li ho migliorati e personalizzati in questi 3 anni. Ho anche arricchito i miei esercizi con molti nuovi esercizi, dalla creazione di rituali al rapido apprendimento attraverso la consapevolezza. Alcuni di questi esercizi mi ispirano, altri sono difficili da realizzare. Meglio iniziare prima che dopo, quindi per il 2019 ho scelto alcuni di loro per provare con diverse prove di 30 giorni.

Lo farò con la mia compagna di vita e di avventura Elise, co-fondatrice con me di INSIRE - Unleash your Potential. Farlo insieme ci aiuterà a rimanere responsabili durante questi trenta giorni di pratica.

Vi terrò informati sulla nostra pagina FB, sul nostro canale Youtube e sul nostro sito web. E tu che mi dici?


Se volete saperne di più sui 50 consigli, trucchi ed esercizi di "Mindlift" di Kasper, vi consiglio di leggere il suo libro.

E semplicemente connettersi a noi INSPIRE, possiamo consigliarvi qualcosa.



Inoltre, se volete inviarci una sfida per un processo di 30 giorni: fatecelo sapere.

Siamo pronti!



Respira e ama,


Leo & Elise @ INSPIRE


Articoli simili

Realizzazione e referenziamento Simpleplebo

Connessione

Continuando a navigare in questo sito, l'utente accetta l'installazione e l'uso dei cookie sul proprio computer, in particolare per l'analisi del pubblico, in conformità con la nostra politica sulla privacy.