Tutto ciò che non ci uccide - Riassunto e sintesi del libro di Scott Carney

02 apr 2022 Leonardo Pelagotti Riassunto del libro

Riassunto/notizia di 15 minuti con i 13 messaggi principali del libro di Scott Carney "Tout ce qui ne nous tue pas

Cosa Questo articolo vuole riassumere il libro " Tutto ciò che non ci uccide " di Scott Carney, un libro che alla fine ci dice che tutti sono capaci di diventare più umani.

Perché Perché questo libro è molto ricco e consiglio a tutti di leggerlo. L'articolo è concepito come un "teaser" del libro con i principali messaggi da ricordare.

Chi Non sono né un giornalista né uno scrittore. Pratico il metodo WIM HOF dal 2016 e la bellissima trasformazione che questo metodo ha generato in me mi ha portato al percorso di formazione per diventare istruttore del metodo WIM HOF alla fine del 2017. Sono ora il primo istruttore del metodo Wim Hof in Francia ad aver raggiunto l'esperienza necessaria per ottenere la qualifica ufficiale di livello 3.

Leonardo nel coaching wim hof


Il Metodo Wim Hof, Scott Carney e la mia trasformazione

Il libro di Scott Carney, "Whatever Doesn't Kill Us" dà senso a molte delle parole e dei concetti con cui sono entrato in contatto nel mio viaggio con il Metodo Wim Hof. Scott Carney analizza il Metodo WIM HOF da prospettive biologiche, mentali e culturali

Ha intervistato persone di tutto il mondo per cercare ulteriori prove scientifiche dietro questo metodo. Ha raccolto testimonianze di persone che si sono salvate e ha presentato il proprio viaggio di 4 anni per analizzare criticamente ciò che il metodo WIM HOF ha portato al suo corpo e alla sua vita, sempre con uno spirito interrogativo da giornalista scientifico.

Per quanto mi riguarda, il mio viaggio con il metodo WIM HOF è iniziato nel 2016 per caso dopo che un amico mi ha passato un libro intitolato "Becoming the Iceman" .

Questo libro, all'inizio riluttante, mi ha fatto pensare a un corso di 10 settimane offerto online dall'olandese Wim Hof ad un costo molto basso. Questo corso ha rivoluzionato la mia vita e mi ha portato ad un workshop per incontrare Wim di persona a Barcellona e ad iscrivermi all'Academy Instructor in Olanda, estate 2017.

Una delle ragioni per cui ho iniziato il corso era il risultato promesso di migliorare il mio sistema immunitario e di rendermi più sano che mai. Spesso malato, ero incuriosito ed entusiasta di saperne di più.

Il metodo sembrava relativamente semplice: esercizi di respirazione, impegno mentale (combinato con un po' di yoga) e regolare esposizione al freddo. In qualche modo tutto questo mi è entrato in risonanza dal primo giorno e Wim sembrava davvero genuino.

Non avevo niente da perdere per provare il corso online ed eccomi qui, senza rimpiangere un solo centesimo o un solo momento che ho investito in esso.


I 13 capitoli

Sembra che per ritrovare i nostri poteri primordiali, dobbiamo uscire dalla nostra zona di comfort e sperimentare qualche tipo di "dolore fisico o mentale". Ma siamo troppo abituati a stare bene nel nostro mondo tecnologico. La buona notizia è che possiamo liberarci della comodità e trovare nuovi poteri. L'adattamento negli esseri umani è un processo rapido (sia per il comfort che per il disagio).

La domanda a cui il libro risponde è:

"In che modo la dipendenza dalla tecnologia ci ha reso deboli? Quali poteri avevano i nostri antenati che noi abbiamo perso? È possibile recuperarli?".

Il metodo Wim Hof e il freddo potrebbero fornire una risposta.

BONUS : 13 messaggi principali sono estratti in questo riassunto del libro e presentati nell'articolo.

Introduzione

A Scott Carney non piace soffrire, ne essere freddo, ne essere bagnato, affamato, stanco.

Eppure ha un desiderio ardente di scavare più a fondo nei suoi confini e di scoprire tutto sul metodo WIM HOF.


Secondo il principio del piacere di Freud, noi cerchiamo il conforto della nostra natura animale per cercare una ricompensa per la nostra battaglia ancestrale contro il mondo che ci circonda. È stato divertente, la motivazione per superare le sfide e trasmettere i nostri geni alla generazione successiva.
Il nostro corpo anatomico è molto simile a quello di un uomo delle caverne di 200.000 anni fa, alla ricerca di antilopi con le lance, correndo a piedi nudi e combattendo il calore estremo della savana. Oggi passiamo tutto il giorno seduti in un ufficio con un buon controllo della temperatura.


Fino a poco tempo fa (in termini evolutivi), il comfort non era scontato. Poi, all'inizio del 1900, i nostri progressi tecnologici sono diventati così potenti da spezzare il fondamentale legame biologico con il mondo che ci circonda (vedi Messaggio principale 1 in fondo all'articolo).

Lecomodità dell'età dell'oro hanno un costo: significano assenza di stress dall'ambiente e siamo sovraccarichi e sottostimolati (vedi Messaggio chiave 5).

Le nostre sfide attuali non riguardano la ricerca di cibo, il soccorso o la lotta per la vita. Stanno trovando un lavoro o un buon piano di pensionamento e pubblicando il giusto aggiornamento sui social network.

Questo può portare il corpo (mente e spirito) alla malattia dell'eccesso: obesità, diabete, dolore cronico e ipertensione. Le malattie autoimmuni come l'artrite, le allergie, l'eczema, il morbo di Chron e il morbo diParkinson stanno aumentando esponenzialmente.

Il corpo attacca se stesso (vedi Messaggio principale 2 e Messaggio principale 5).

persone davanti a schermi di computer e telefoni

Nella storia, gli spartani indossavano solo un mantello e nemmeno le scarpe tutto l'anno, i monaci della Cina e del Tibet avevano solo le loro vesti e la meditazione per proteggerli nelle montagne più alte, i siberiani facevano il bagno in acqua fredda ogni giorno per combattere malattie e infezioni.

Uno degli stress ambientali più potenti è il freddo. Allena il sistema cardiovascolare e la mente. Una gamma di temperatura ristretta per la vita indebolisce i muscoli circolatori e alla fine anche la nostra mente.

Dobbiamo riesaminare il nostro rapporto con l'ambiente.

Cambiare l'ambiente che ci circonda può cambiarci. La manipolazione dell'ambiente esterno può innescare alcune delle risposte programmate nella nostra biologia. Se questo viene fatto intenzionalmente, diamo all'automazione una certa consapevolezza. Prendiamo il controllo del nostro corpo in un viaggio per sbloccare la nostra biologia (vedi messaggio principale n. 3).

Lo stimolo ambientale è così carente nella nostra vita quotidiana che abbiamo bisogno di percorsi ad ostacoli e sfide continue per sentirci vivi.

Tutto quello che devi fare è fare una doccia fredda e tutto diventa più chiaro.

(Ti sfido a farti la prossima doccia fredda). Questo è il tipo di stimolo che manca a tutti noi.

Doccia in montagna

CAPITOLO 1 - Uomo venuto dal ghiaccio cometa

Durante il primo incontro tra Scott e Wim Hof in Polonia, Scott era determinato a smascherare un falso guru. Si è iscritto all'allenamento di Wim (respirare, ore nella neve, scalare montagne ghiacciate in pantaloncini).

Dopo aver fatto più del doppio delle flessioni che normalmente faceva con tutta la sua forza in un solo ciclo di respirazione, Scott ha cominciato a riconsiderare Wim Hof e il suo allenamento.

Wim Hof è una figura difficile da sezionare: un universo New Age compassionevole, collegato alle energie divine per la pace nel mondo. Poi, naturalmente, ci sono i risultati sorprendenti, le imprese e la resistenza. Scott non pensava che fosse possibile, ma quello cheha imparato durante la sua formazione è che senza una mente aperta, il freddo non sarà mai un amico e la progressione in generale non avverrà.

Wim Hof sottopone i suoi studenti a cicli di sauna e bagni di neve fredda per sperimentare rispettivamente la vasodilatazione e la vasocostrizione. La tecnica Wim Hof si basa in realtà sul controllo della vasocostrizione / vasodilatazione, la concentrazione e la consapevolezza e la stimolazione della produzione di calore corporeo (attraverso l'attivazione del "Brown Fat", vedi capitolo 2).

Wim Hof ha dimostrato alla comunità scientifica che non solo era in grado di controllare coscientemente la generazione di calore del suo corpo, ma anche il suo sistema immunitario. Lo ha fatto durante il famoso esperimento del Radboud University Medical Centre in Kox, M. et al. 2014.

Il metodo che insegna a Scott è così potente che dopo una settimana, Scott scala una montagna (il monte Snezka) a torso nudo. Così Scott decide di capire meglio cosa gli è successo durante questo allenamento.

Aveva già sbloccato la sua forza evolutiva nascosta o aveva appena rischiato l'ipotermia?
Era davvero più forte o pensava di esserlo?
Inizia la sua ricerca dell'umano in primo luogo.

3 uomini in equilibrio sulle mani

CAPITOLO 2 - Montaggio del contenitore evolution bin

L'evoluzione ha beneficiato delle mutazioni durante i cambiamenti biologici: il dono dell'altezza assoluta, il gusto superbo, la navigazione naturale e il senso dell'orientamento, la capacità di vedere 100 milioni di colori...

Queste sono solo alcune delle capacità che alcuni di noi hanno come risultato dell'evoluzione umana.

Ma la cultura e la tecnologia possono superare la nostra biologia se non usiamo e alleniamo le nostre capacità innate. Diventiamo completamente dipendenti dall'aiuto esterno, dalle risorse e dalla tecnologia.

Per esempio, quanti di noi conoscono il "Master Switch of life "? È semplicemente la reazione del corpo di abbassare immediatamente la frequenza cardiaca quando l'acqua fredda tocca il nostro viso.

Oggi viviamo in una stretta fascia di omeostasi e il rilascio delle nostre risposte biologiche avviene solo per caso. Chissà quanti "superpoteri dormienti" ci possono essere dentro di noi? Oggi non ci sono più umani "selvaggi" per vedere di cosa siamo capaci.

Immaginiamo per un momento l'effetto profondo della tecnologia sulla forma umana. Per esempio, la scoperta del fuoco che ci ha permesso di cucinare il cibo e ha cambiato la posizione dei nostri denti e infine la dimensione del nostro cervello.

O il tessuto adiposo bruno (BAT) che teneva caldi i nostri antenati attraverso la termogenesi e oggi è semplicemente presente nei neonati.

Ma gli scienziati hanno recentemente dimostrato che il BAT può essere generato nel nostro corpo attraverso l'esposizione regolare al freddo. Anche i TAO vanno e vengono con le stagioni.

Il corpo ha anche 4 strategie per rimanere caldo:

  1. Brivido muscolare per aumentare il tasso metabolico
  2. Vasocostrizione nelle estremità per reindirizzare il sangue caldo agli organi principali
  3. Isolamento termico con grasso bianco
  4. Termogenesi via BAT


Oggi viviamo in una bolla tecnologica e non siamo né capaci né consapevoli di adattarci alle condizioni esterne. Abbiamo bisogno di più "inverni metabolici", periodi in cui il corpo si adatta alla scarsità e al disagio tra periodi di abbondanza.

E ora, negli ultimi 100 anni, abbiamo anche risolto le due più grandi sfide del passato: il freddo e la scarsità di calorie. I nostri corpi sono sconvolti da questo cambiamento improvviso e l'obesità e le malattie croniche sono in aumento.
Diamo uno sguardo ai nostri animali domestici: anche loro soffrono, come i loro proprietari sedentari, di questa stessa "malattia della disparità evolutiva".

Dobbiamo reintrodurre le stagioni nella nostra vita.

stagionalità delle foglie di un albero

CAPITOLO 3 - Misurare l'impossibile

Scott prevede di incontrare un fisiologo dell'esercizio per pianificare il monitoraggio della sua fisiologia mentre adotta il metodo WIM HOF per 6 mesi su base continua e regolare per 3 o 4 ore a settimana.

Vuole rispondere alle domande: come il corpo immagazzina e usa l'energia durante l'esercizio? Sono principalmente carboidrati o grassi?

Durante questi 6 mesi, Scott ha anche introdotto nella sua vita l'esposizione all'ambiente esterno: i cambiamenti di temperatura nel corso delle stagioni.

CAPITOLO 4 - "La Cale"

Lo starnuto è uno dei nostri percorsi riflessivi più primordiali. Ma chi può decidere di smettere di starnutire, proprio così. O con la sensazione di freddo, è lo stesso.

Questo trucco mentale è il primo passo per prendere il controllo del sistema nervoso autonomo. Ritardare uno starnuto è uno spostamento tra il sistema nervoso autonomo e il sistema nervoso somatico quando uno stimolo ambientale incontra una risposta innata.

Possiamo sperimentare il 'chock', quando tratteniamo il respiro, ritardare un orgasmo, smettere di sentire il solletico. Una finestra sulle radici del potere umano, il 'Master Switch' dove il corpo incontra la mente.

Ecco una lista di tecniche di respirazione Wim Hof con cui iniziare, per trovare il punto d'incontro tra corpo e mente e per allenarsi a prendere coscienza del nostro corpo biologico:

  1. stimolo esterno chiaramente identificabile
  2. lo stimolo innesca una risposta biologica autonoma prevedibile
  3. la risposta/riflessione/sensazione prodotta può essere visualizzata indipendentemente dall'innesco esterno


(per provare un effetto 'chock', impostare uno stimolo esterno e resistere alla sensazione che normalmente scatena autonomamente)

L'allenamento può iniziare con il riflesso umano più elementare: il bisogno di respirare. Il respiro è il primo passo. Il corpo non può rilevare la mancanza di ossigeno, solo l'accumulo di CO2. Il rilascio di CO2 può sostituire in una certa misura la necessità di respirare aria fresca.

Ecco una lista di tecniche di respirazione Wim Hof con cui iniziare, per trovare il punto d'incontro tra corpo e mente e per allenarsi a prendere coscienza del nostro corpo biologico:

  • Tecnica respiratoria di base Wim Hof : in 30 respiri profondi si ottiene la riduzione di CO2 e la saturazione di O2. La respirazione assomiglia all'iperventilazione controllata e possiamo sentirci storditi e formicolanti.

 

  • Respirazione Wim Hof con flessioni: dopo 3 giri di respirazione di base, fai un ultimo giro di 40 respiri, trattieni il respiro e fai più flessioni che puoi. Probabilmente farai la maggior parte delle flessioni che hai fatto, e con i polmoni vuoti! Questo è il modo più efficiente per entrare nel sistema nervoso.

 

  • Respirazione Wim Hof avanzata: dopo un'apnea a polmone vuoto, ci sono due metodi per estendere il limite: o far uscire l'aria che rimane o applicare lo stesso metodo usato anche per controllare la vasocostrizione. Il metodo consiste in una serie di contrazioni muscolari dai piedi alla testa. Alla fine, inspirare e trattenere per 10-15 secondi. (Wim Hof dice che dopo 3 minuti di apnea siamo entrati nel sistema nervoso simpatico che controlla la risposta di lotta o fuga).

 

  • Visualizzazione / meditazione: chiudere le funzioni cerebrali inferiori e concentrarsi su una cosa, il punto luminoso tra gli occhi e la fronte. Notate come si sente il corpo.


Queste attività possono stimolare il sistema nervoso a cedere un po' di controllo alla mente cosciente. Ora questo deve essere combinato con un trigger ambientale per accedere a risposte autonomiche a cui di solito non abbiamo accesso.

L'esposizione al freddo all'inizio fa male e dà uno shock al corpo. Vedi come reagisce il tuo corpo. Hai due obiettivi: respirare e restare calmo, rilassarti e sopprimere l'impulso a tremare. L'obiettivo è di comandare il sistema nervoso a sottomettersi alla vostra volontà.

  • Condizionamento attivo: allenamento in un ambiente estremo o altro (es. correre fuori al freddo senza maglietta)

 

  • Attivazione del BAT: Una settimana di allenamento al freddo è sufficiente per ottenere il BAT nel corpo che può influenzare la produzione di calore del corpo. Con l'addestramento possiamo imparare ad attivare il BAT a comando. Il metodo è simile a quello usato per la tecnica di respirazione avanzata Wim Hof descritta sopra: stringere i muscoli e le mani e salire fino alla testa. Concentratevi sul punto dietro le orecchie e cercate di pizzicare questa zona con contrazioni muscolari.

CAPITOLO 5 - BIB2182

Le corse a ostacoli (BIB2182) sono un esempio di un ambiente per innescare la risposta autonoma e un'opportunità per allenare la risposta di lotta o fuga e per rafforzare il sistema nervoso simpatico.

Ogni ostacolo è sia fisico che fisiologico. L'alto livello di adrenalina è totale.

Esempio: trova una sfida che ti fa vincere da una pulsione di sopravvivenza animale, così forte che puoi dimenticare chi sei. Cercate di condizionare la vostra risposta all'ambiente in modo che possa, col tempo, essere elaborata a volontà.

CAPITOLO 6 - L'arte del crollo

Laird Hamilton, il più grande surfista di grandi onde di tutti i tempi, usa il metodo di respirazione quotidianamente WIM HOF. Ha sviluppato un programma di allenamento che incorpora questa respirazione.

Scott partecipa al campo XPT (Extreme Pool Training) di Laird, facendo esercizi di apnea subacquea con Orlando Bloom e finendo con bagni di ghiaccio avanzati a circolazione forzata dell'acqua.

Hamilton dice che la sua capacità di controllare la sua temperatura corporea nell'acqua mentre fa surf è parte del motivo per cui ha successo nelle grandi onde (l'altra metà ha probabilmente a che fare con la sua natura umile, la sua connessione con la natura e il suo rispetto senza tempo per il surf).
Il freddo e le onde sono forze della natura uguali per Laird Hamilton.

Laird ha modificato la sua respirazione per ottenere una performance più atletica. Usa per compensare l'aumento della domanda di ossigeno ad una frequenza cardiaca elevata quando si allena. Il piano è quello di respirare durante tutto l'allenamento e, fin dall'inizio, non subire mai un deficit di ossigeno. Inizia a respirare per molto tempo prima di poter anticipare il bisogno di ossigeno del suo corpo e migliorare le sue prestazioni.

Laird alterna il lavoro di respirazione a pieni polmoni con quello a polmoni vuoti per influenzare rispettivamente il sistema nervoso simpatico (lotta o fuga) e parasimpatico (rilassamento e digestione).

In India, tecniche di respirazione simili esistono nel Pranayama e in Cina, Qi in mandarino. Il controllo del respiro può effettivamente portare alla comprensione spirituale (vedi Messaggio principale 6).

onda

CAPITOLO 7 - Frantumazione delle zanzare del melograno

Le proprietà del grasso bruno permettono di generare calore dopo l'esposizione al freddo (utilizzando la proteina UCP1) attraverso la termogenesi non rabbrividente. Il BAT è un esempio di come l'ambiente trasforma il corpo e cambia le sue risposte biologiche.

Il corpo può essere studiato attraverso una lente termodinamica: quando c'è troppa energia in un sistema, questo comincia a funzionare male.

Ci sono tre modi per risolvere questo problema:

  1. Ridurre la quantità totale di energia
  2. Diminuire l'efficienza dell'assorbimento di energia da parte del corpo
  3. Aumentare il tasso di consumo energetico (esercizio e freddo)


Un esempio è che il freddo può invertire i sintomi del diabete in poche settimane.

Un altro esempio è il secondo esperimento di Pickkers e Kox alla Radboud University per testare il metodo Wim Hof ed esaminare il legame tra il sistema nervoso e quello immunitario. Dieci giorni di allenamento in Polonia per un gruppo di studenti, con bagni di ghiaccio e respirazione, così come la meditazione focalizzata sul terzo occhio, è sufficiente per dimostrare alla comunità scientifica che il cervello e il corpo non sono poi così diversi (vedi Messaggio principale 12). Entrambi interagiscono con il sistema linfatico (il sistema immunitario).

E noi l'abbiamo sempre saputo! Una persona con una buona mente e un buon equilibrio ambientale ha un vantaggio immunitario ed è sana. Con lo stress psicologico, le persone sono esauste e sviluppano problemi immunitari.

CAPITOLO 8 - Piove in casa

Dopo quasi 4 anni dal primo incontro con Wim Hof in Polonia, la motivazione di Scott ha bisogno di essere stimolata per continuare ad esercitarsi regolarmente e quindi prenota un biglietto per il centro di formazione in Olanda.

Dopo il suo viaggio con atleti impressionanti che affermano che il metodo WIM HOF li spinge al livello successivo, Scott ora vuole trovarlo da solo. Quale modo migliore dell'imminente spedizione di Wim sul Kilimangiaro?

La spedizione porterà un gruppo di persone in cima alla montagna in 30 ore senza alcuna acclimatazione preliminare. La tecnica di respirazione sarà applicata a lungo termine per le persone che la praticano regolarmente, il che ridurrà i sintomi di AMD (mal di montagna acuto).

Monte Kilimanjaro

CAPITOLO 9 - Parkinson, ossa rotte, artrite e Crohn's

Ci sono varie testimonianze sui benefici a lungo e breve termine e i risultati di WIM HOF sulla salute dei malati. Scott indaga su alcuni e spiega come alcune persone sono tornate in vita grazie al respiro e al freddo. Il metodo WIM HOF può essere particolarmente efficace contro le malattie autoimmuni.
È il caso dell'olandese Hans Spaans, che negli ultimi anni ha imparato a combattere il morbo di Parkinson attraverso la pratica quotidiana del metodo WIM HOF nella sua vita quotidiana, riducendo notevolmente il consumo di farmaci.

Come Hans Emmink, che soffre del morbo di Crohn, ha cominciato a sentirsi meglio fin dal primo giorno in cui ha usato il metodo Wim Hof e ha rinunciato ai suoi farmaci a base di steroidi.

O il caso di Kasper van der Meulen, che si è ripreso meglio dopo una frattura ossea grazie alla lunga pratica quotidiana della tecnica respiratoria di Wim.

O come anche lo scettico Henk van der Bergh, inizialmente scettico (ha cambiato idea dopo l'esercizio di push-up dell'apnea), sia tornato alla sua vita di fabbro dopo aver superato l'artrite reumatoide cronica e l'infiammazione.

Questi sono esempi di persone la cui vita dipendeva da questo e che quindi hanno applicato il metodo WIM HOF al meglio delle loro capacità. Divenne la routine che salvò loro la vita.

CAPITOLO 10 - Intervalli meteorologici

In questo capitolo, Scott spiega come ha sperimentato il suo VO2 Max nell'allenamento HIIT (High Intensity Interval Training) sviluppato da Brian MacKenzie, che è anche un grande fan di Wim Hof.

Brian, uno degli sviluppatori originali di HIIT, ha creato dei regimi di allenamento che ti portano allo sfinimento in piccoli e intensi allenamenti. Ti spinge fuori dalla tua zona di comfort atletico per un minuto, che vale circa 45 minuti di allenamento standard all'interno della zona di comfort dell'atleta.

Poi combina questo con la respirazione di Hof e gli intervalli dell'allenamento con bagni di ghiaccio. La respirazione di Wim può aumentare artificialmente la resistenza aerobica a breve termine e il freddo calma i muscoli per un recupero più rapido.

Oppure il futuro dell'allenamento potrebbe anche essere un semplice patto di fitness tra amici di allenamento, la mattina presto e all'aperto, indipendentemente dal tempo. Questo è quello che è successo con il November Project di Bojan Mandaric e Brogan Graham. Si sono impegnati una volta alla settimana ad allenarsi fuori dalle 6:30 del mattino per tutto l'anno. Il corpo umano è costruito per questo ed è bene ricordarlo con uno stimolo ambientale. Il progetto di novembre si fa perché è divertente, ma i nostri antenati lo facevano per sopravvivere.

Ma dobbiamo essere consapevoli che ogni persona ha i suoi limiti che devono essere ascoltati. Altrimenti il prezzo potrebbe essere troppo alto. Gente come Wim Hof, Laird Hamilton, Brian MacKenzie, Bonjan Mandaric e Brogan Graham sanno quando ritirarsi ben prima del pedaggio fatale.

 

Ma per conoscere veramente i nostri limiti, dobbiamo esplorarli.

CAPITOLO 11 - La guerra fredda e il principio vitale

Cosa hanno in comune la spedizione della Grande Armata di Napoleone in Russia
e la blitzkrieg di Hitler dalla Polonia a Mosca?

Entrambi hanno fallito miseramente e hanno ceduto alla natura. Il freddo ha vinto la guerra.

All'epoca, il chirurgo Beaupré notò qualcosa che più tardi chiamò il "Principio Vitale", ovvero la capacità del corpo di generare calore e di resistere all'ambiente (vedi Messaggio principale 10).

Oggi, i militari stanno ricercando le riserve che il corpo umano nasconde per far fronte a condizioni estreme. Vogliono sapere dov'è lo scarto tra la sofferenza tollerabile e la morte certa. Castellani, un ricercatore dell'USARIEM, è giunto alla conclusione che il modo più veloce per cambiare il corpo è lavorare nell'ambiente stesso (vedi Messaggio principale 11).

Lo stress dell'allenamento è il "cuneo" che accelera tutta una serie di cambiamenti fisiologici e ci permette di guardare più in profondità i livelli delle connessioni mente-corpo.

CAPITOLO 12 - Il tipo duro

Scott vuole davvero provare da solo e si dirige in Inghilterra per la corsa a ostacoli Tough Guy, la più dura e pericolosa di tutte.

(Lo so per esperienza personale quando l'ho fatto nel 2015. La gara ad ostacoli di 10 miglia 200 a temperature sotto zero non è qualcosa che non deve essere presa sul serio).

Ma Scott, grazie al metodo WIM HOF, finisce il corso in pieno inverno a petto nudo. E lo fa con un gran sorriso dall'inizio alla fine.

Riscopre chi è veramente e ne emerge una persona diversa. Come il metodo WIM HOF, questo percorso a ostacoli offre alle persone un modo per rinascere.

Leonardo durante una corsa a ostacoli

CAPITOLO 13 - Kilimangiaro

Tough Guy era solo un test per Scott Carney. Ora è il Kilimangiaro. Con una buona dose di nervosismo, prepara la salita a torso nudo in sole 30 ore con il resto del gruppo guidato da Wim. Questo stabilirà un nuovo record per la più veloce salita del Kilimanjaro.

La tecnica di respirazione del metodo WIM HOF è il miglior alleato del gruppo nel mantenere alta la saturazione di ossigeno e nel combattere i sintomi del MAM. La respirazione rapida compensa la mancanza di ossigeno con l'altitudine. Respira di più, respira coscientemente in alto.

La vera lotta è contro se stessa, non contro la montagna. Il metodo WIM HOF può insegnare a una persona a prendere il controllo della sua reazione di lotta o di fuga senza essere invincibile agli elementi. Nella battaglia contro la natura, la natura vince sempre.

Facendo attenzione alla loro respirazione, una parte del gruppo (Scott, Hof e Bernaerts) sale la montagna (alcuni tornano a causa del MAM) in sole 28 ore e il resto in 30 ore (22 persone). Durante la salita, Scott si accorge di come il gruppo può far sentire una persona al freddo (o stare al caldo). A un certo punto, tutti devono indossare i vestiti per affrontare il vento, la pioggia e la neve. Questo per evitare l'inevitabile. Ma quando raggiungono la cima della montagna, sono a torso nudo. Pensare al caldo, come un fuoco che arde nel nostro ventre, questo può darci fede, costanza e tenerci caldi dentro.

Dopo anni di lavoro sulla sua biologia, un passo alla volta, Scott scala la montagna. Ha fatto ciò che 4 anni fa avrebbe ritenuto impossibile. Ora conosce i suoi limiti.

La cima del monte Kilimangiaro

EPILOGO - Il comfort del freddo

Sei mesi dopo il suo primo test al Boulder Sports Medicine Centre con Rob Pickels, Carney ha fatto di nuovo il test. Ora ha 6 mesi di pratica regolare di WIM HOF ogni giorno sulle spalle.

Non sorprende che abbia superato in modo significativo i risultati di 6 mesi prima. Sta scoprendo come il suo corpo ha imparato a bruciare i grassi al posto dei carboidrati durante l'attività fisica ed è quindi in grado di andare molto più lontano. (vedi Messaggi principali #12 e #13).

I 13 messaggi principali

Per riaffermare il contenuto dei capitoli, ecco una lista di quelli che ritengo essere i messaggi principali del libro:

1) Per riscoprire i poteri primordiali dentro di noi, dobbiamo liberarci della comodità e uscire da quella zona di comfort affrontando la prova. La tecnologia, che crediamo essere la nostra più grande forza, finisce per renderci comodamente deboli.

2) Il corpo che abbiamo oggi come esseri umani proviene da 6 milioni di anni di evoluzione. È capace di molto più di quanto pensiamo. Lo stress ambientale (freddo, caldo, fame, ecc.) può riportare il vigore evolutivo.

3) Se adottiamo il modo in cui il nostro corpo reagisce al mondo naturale, saremo in grado di liberare la nostra forza primordiale interiore. C'è una biologia nascosta nel nostro corpo. Dobbiamo cercare di sbloccarla. Il freddo può aiutarci a farlo.


4) La salute si basa su 3 pilastri: dieta, esercizio fisico e stimoli ambientali.


5) Senza stimolazione, le risposte fisiologiche interne che, nel corso dell'evoluzione, sono state concepite per combattere i problemi ambientali possono avere un ritorno di fiamma (ad esempio, le malattie autoimmuni). Reintrodurre lo stress ambientale ci renderà più equilibrati e non vedremo il nostro corpo combattere.


6) Esiste un cosiddetto "principio vitale" nella vita umana: le limitazioni fisiche non sono necessariamente il fattore più importante nel determinare la capacità di sopravvivenza (freddo, fame, malattie, ecc.). È la mente e lo spirito.


7) Il modo più rapido per cambiare il corpo in modo che possa sopportare un nuovo ambiente è quello di lavorare/formare fisicamente in quell'ambiente.


8) Gli esseri umani non sono semplicemente limitati dal limite della loro pelle. Sono parte dell'ambiente in cui vivono.


9) Il nostro sistema nervoso ha sete di connessione con il mondo in cui ci siamo evoluti. Gli esseri umani non sono progettati per l'omeostasi costante.


10) Possiamo diventare tutti più umani. Il freddo può essere il nostro padrone. Il freddo è come un'emozione.


11) La respirazione permette di andare in profondità dentro di sé.


12) La comunità scientifica ha riconosciuto che esiste un legame tra il sistema nervoso simpatico e il sistema immunitario.


13) Il metodo WIM HOF è un desiderio più ampio di vivere bene.

CONCLUSIONE

Questo viaggio alla riscoperta dei limiti del corpo e della mente umana è molto affascinante. Comprendere la nostra biologia, sperimentare il freddo e l'ambiente che ci circonda.

Cosa farò adesso?

Farò un viaggio simile a quello di Scott o soccomberò semplicemente alla comodità?

E tu?

Vuoi andare oltre?

Contattateci per iscrivervi ai nostri prossimi corsi Wim Hof e visitate il nostro sito web per scoprire tutti i nostri corsi di formazione!

Vuoi provare a respirare ora
?


Articoli simili

Ultimi articoli

Perché un secondo corso INSPIRE?

Come ho scritto il mio secondo LIBRO!

Prendersi cura della propria salute in modo naturale

Categorie

Realizzazione e referenziamento Simpleplebo

Connessione

Continuando a navigare in questo sito, l'utente accetta l'installazione e l'uso dei cookie sul proprio computer, in particolare per l'analisi del pubblico, in conformità con la nostra politica sulla privacy.